RIUSIAMO L'ITALIA
Da spazi vuoti a start up culturali e sociali

Riusa

Trasforma uno spazio in un luogo
Obiettivo è creare tanti "beni comuni" grazie all'attivazione di percorsi “aperti” di progettazione partecipata, la cui finalità è di RE-inventare nuove vocazioni e funzioni d'uso per questi spazi oggi a vocazione incerta ed indecisa, sospesi tra il “non più” ed il “non ancora”, finiti ormai fuori dall'interesse di mercato tradizionale e nemmeno più gestibili secondo logiche verticali tra PA e territori.

Di conseguenza, la proprietà del bene può essere Pubblica, del Privato o del No profit.

La motivazione dei proprietari è quella di permettere - grazie al riuso del bene – la trasformazione di un “capitale inagito” in percorsi a forte utilità sociale/culturale / artistica/ educativa / sportiva / turistica / di sviluppo locale.

Questa piattaforma offre ai proprietari la possibilità di segnalare un immobile dismesso ed ai potenziali team di “rigeneratori”, la possibilità di presentare un progetto di riuso che ne permette al riattivazione.

SVILUPPA KNOW HOW, ACQUISISCI COMPETENZE

Quanto proposto si qualifica innanzitutto come “Esperienza formativa per progettisti e operatori del riuso creativo e del riuso temporaneo”.

Si tratta in altre parole di percorsi di formazione-intervento rivolti principalmente a innovatori, visionari e opinion leader di territorio, decisori politici, amministratori e funzionari di Comuni, Comunità Montane, Enti Parco, Amministrazioni Provinciali e Regioni; Enti funzionali come Camere di Commercio, Autorità di Bacino, Autorità portuali e interportuali, responsabili e dirigenti di Organizzazioni Professionali; Agenzie di Sviluppo, Gruppi di Azione Locale, spazi di Coworking, Fab Lab, Incubatori d’impresa, istituti ed Organismi di ricerca, Dirigenti scolastici, organismi di gestione di Beni culturali quali: musei, scavi archeologici, gallerie, nonché professionisti impegnati a vario titolo nei processi e nelle dinamiche di innovazione e sviluppo locale, quali: economisti territoriali, sociologi, architetti, ingegneri, urbanisti, paesaggisti, designers, formatori, agronomi, geologi, ecologi, ecc.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.