RIUSIAMO L'ITALIA
Da spazi vuoti a start up culturali e sociali

Rigenera e sviluppa

Il riuso costituisce la prima fase di un processo: è l’atto di innesco o di prima colonizzazione di uno spazio ritrovato. Serve poi stabilizzazione, senso del futuro, capacità di visione. Attraverso l’applicazione dell’approccio “RIUSIAMO L’ITALIA” si può dare un impulso al rafforzamento dei processi di riuso per farne davvero la componente IRREVERSIBILE di un percorso di rigenerazione.
Per questo servono strumenti, conoscenze e approcci di tipo integrato che moltiplichino l’ecosistema delle opportunità possibili

CREA UNA RETE DI LUOGHI PER LA RESIDENZIALITÀ TEMPORANEA

L'affermarsi dei portali web e delle nuove modalità di mediazione in rete, hanno cambiato il funzionamento del mercato immobiliare, facendo emergere o ampliando forme e domande innovative di turismo ma anche di residenza (vedi il caso AirBnB, Booking, Alberghi diffusi, etc.).

Il diffondersi di strutture extralberghiere ad esempio, grazie agli OTA (Online Travel Agencies), sta cambiando la geografia del turismo, i modelli di ospitalità, l'uso del patrimonio immobiliare. Se non si vendono case (anche se qualcuno sta tentando di dire il contrario) e anche perché la nuova domanda rimane largamente inespressa o insoddisfatta, perché i bisogni non sono compresi, non essendo di fatto progettata un'offerta che possa soddisfarli. «Di fronte alla crisi dello spazio pubblico tradizionale, l’ambiente domestico ha un potenziale straordinario su cui è importante tornare a riflettere.

Un laboratorio fisico e virtuale in cui desideri, paure e differenze possono essere accolte come una risorsa che aiuti a ripensare l’idea stessa di città e di paesaggio umano e naturale per i prossimi decenni» (Luca Molinari, Le case che siamo, Roma, 2016, pag. 76).

   www.borghiedimore.com

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.