RIUSIAMO L'ITALIA
Da spazi vuoti a start up culturali e sociali

Rigenera e sviluppa

Il riuso costituisce la prima fase di un processo: è l’atto di innesco o di prima colonizzazione di uno spazio ritrovato.
Serve poi stabilizzazione, senso del futuro, capacità di visione. Attraverso l’applicazione dell’approccio “RIUSIAMO L’ITALIA” si può dare un impulso al rafforzamento dei processi di riuso per farne davvero la componente IRREVERSIBILE di un percorso di rigenerazione.
Per questo servono strumenti, conoscenze e approcci di tipo integrato che moltiplichino l’ecosistema delle opportunità possibili

VALORIZZA IL PATRIMONIO PUBBLICO

Alcune esperienze pilota avviate negli ultimi anni ci indicano una nuova strada per la valorizzazione del patrimonio pubblico come nel caso dell’accordo tra il Teatro Tascabile di Bergamo e il Comune.

Secondo Franco Milella che di questo strumento è il massimo esperto:
In tutta Italia si moltiplicano le ipotesi di attivazione di partenariati speciali pubblico-privati per la valorizzazione del patrimonio culturale degli enti locali ma anche per il riuso di beni pubblici del patrimonio disponibile se per finalità culturali e di innovazione sociale.

Questa sperimentazione può essere realizzata nelle maglie interpretative di una norma originalmente non tassonomica-prescrittiva e ciò può costituire il presupposto per forme molto innovative e generative di collaborazione pubblico - privato.

   Teatro Tascabile e amministrazione comunale siglano il primo «partenariato speciale» tra pubblico e privato

   Nuove strategie possibili per il patrimonio culturale

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.